DA UN SAPERE PASSATO AD UN SAPERE PER IL FUTURO

Image DA UN SAPERE PASSATO AD UN SAPERE PER IL FUTURO

Da un sapere passato ad un sapere per il futuro 2.0 è l’iniziativa che intende supportare l'attivazione nel mercato del lavoro di giovani disoccupati tra i 18 e i 29 anni, attraverso l'acquisizione di strumenti e competenze utili a trovare lavoro.
Il progetto prevede: attività ­di ­orientamento ­alla­ scelta professionale, acquisizione di­ strumenti ­e competenze (stesura del CV, ­preparazione­ del colloquio, visite aziendali in outdoor, sicurezza negli ambienti di lavoro), acquisizione­ di i­nformazioni ­per­ la­ ricerca ­attiva­ del­ lavoro, attivazione di percorsi individualizzati di tirocinio nelle aziende del territorio e tutoraggio per riuscire a dare opportunità occupazionali a giovani con profili e competenze diverse.

Possono iscriversi giovani disoccupati o inoccupati (fa fede la DID del Centro per l’Impiego) di età compresa fra 18 e 29 anni, che abbiano concluso o interrotto il percorso formativo, residenti nei Comuni di Campo San Martino, Campodoro, Carmignano di Brenta, Cittadella, Fontaniva, Gazzo, Grantorto, Loreggia, Piazzola sul Brenta, San Giorgio delle Pertiche, San Giorgio in Bosco, San Martino di Lupari, Tombolo, Trebaseleghe, Vigonza, Villafranca Padovana.

L’adesione è possibile entro domenica 20 ottobre 2019 e si può effettuare attraverso le seguenti modalità:
- compilando il form online http://reteperillavoro.tumblr.com/comeaderire
- inviando una e-mail a retelavoro@laesse.org riportando i dati richiesti nella cedola di adesione oppure allegando la scansione della cedola compilata
- consegnando la cedola presso gli Uffici Protocollo dei comuni partner del progetto.
I posti sono limitati, in caso di esubero di adesioni, si procederà con una selezione dei partecipanti.

Per informazioni
http://reteperillavoro.tumblr.com/
T 3488131881 (Annapaola) oppure 328 9507314 (Silvia)
retelavoro@laesse.org

Il progetto è finanziato ­dalla ­Regione­ Veneto ­nell'ambito del Piano­ Politiche­ Giovanili­ (DGR n. 1675/2018 del 12/11/2018), dai Comuni partner e dal Fondo Straordinario di Solidarietà per il lavoro (fondo promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo) con il coordinamento delle cooperative­ sociali­ La­ Esse­ e­ Im.pro.n.te.